DERMATITE SEBORROICA: COME PROTEGGERE AL MEGLIO I CAPELLI

TUTTI GLI ARTICOLI
Quando la dermatite seborroica colpisce soprattutto il cuoio capelluto, si può confondere con altri disturbi dermatologici come psoriasi, forfora semplice o grassa.

La dermatite seborroica è un disturbo della pelle e del cuoio capelluto che provoca arrossamento, irritazione, prurito, formazione di croste giallastre e desquamazione. Alcuni di questi sintomi, tuttavia, sono in comune con altre malattie dermatologiche come la psoriasi o la forfora e possono far cadere in errori diagnostici e terapeutici, con l’applicazione di prodotti mirati a cause ben diverse da quelle che provocano la dermatite seborroica.

In presenza di un problema al cuoio capelluto, quindi, la prima regola è quella di rivolgersi ad un dermatologo o un tricologo e iniziare un corretto iter terapeutico per ridurre i sintomi e prevenire le complicanze.
LA DERMATITE SEBORROICA FA CADERE I CAPELLI? – Diversi studi scientifici non attestano alcuna relazione certa di causa/effetto tra dermatite seborroica e caduta dei capelli, tuttavia è possibile che la presenza di bruciore e/o prurito importanti e localizzati al cuoio capelluto, insieme al continuo grattare per trovare sollievo, possano generare microtraumi a livello della cute e del bulbo del capello tali da causarne la caduta o diradarne la crescita. Spesso però non è la dermatite seborroica la diretta causa della caduta di capelli, ma piuttosto l’eccessiva produzione di sebo che ostacola la normale attività dei follicoli piliferi inclusa la crescita del capello. L’azione di grattarsi eccessivamente il cuoio capelluto, inoltre, può provocare un aumento dello stato infiammatorio della zona sollecitata e l’annidamento di batteri che provocano infezioni.

DERMATITE SEBORROICA E FOLLICOLITE - Si tratta di un disturbo causato nella maggior parte dei casi da batteri, virus o funghi che infettano le sacche presenti alla radice del pelo o del capello. Fra le possibili cause della follicolite c’è anche la dermatite seborroica dove l’eccesso di sebo determina l’ostruzione della parte finale dei follicoli promuovendo l’irritazione del cuoio capelluto, l’aumento del prurito e/o anche una sensazione di dolore che può accompagnare i diversi stadi di malattia. Nelle forme gravi e, in misura minore, anche nello stadio lieve della dermatite seborroica, l’infezione potrebbe causare la perdita di peli e capelli della zona interessata dalla malattia.
COME PRENDERE LA DERMATITE SEBORROICA PER…I CAPELLI – Ci sono misure di sicurezza da adottare per evitare di mettere il capello KO in caso di dermatite seborroica.
  • Attento all’uso di trattamenti cosmetici aggressivi come tinture, mèches e shatush che possono aggravare gli stati infiammatori della cute e del cuoio capelluto o stimolare eventuali reazioni allergiche ai prodotti utilizzati.
  • Limita quanto più possibile lo sfregamento delle zone di cute e di cuoio capelluto colpite dalla dermatite seborroica, che può aumentare lo stato infiammatorio generale.
  • Elimina alcuni fattori di rischio associati alla possibile insorgenza di dermatite seborroica come un’alimentazione troppo grassa, ritmi frenetici, stress, esposizione a forte umidità, smog e sbalzi di temperatura.
  • Non usare shampoo, cosmetici e/o prodotti per la pulizia di pelle e cuoio capelluto non rispettosi del pH e che possono sollecitare l’iperproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee.
  • Usare invece prodotti in grado di svolgere sia una azione antimicotica (contrastando la crescita della Malassezia furfur che è tra i fattori scatenanti l’eccesso di sebo) che antinfiammatoria, contribuendo a sedare sintomi e cause correlate agli stati irritativi. Per contrastare la dermatite seborroica vanno utilizzati prodotti detergenti, lenitivi ed emollienti privi di sostanze irritanti e aggressive come parabeni, SLES, SLS, PEG, PPG, coloranti, alcool, derivati del petrolio e della formaldeide, olii di silicone e conservanti artificiali. Questi prodotti inoltre devono essere testati per il Nichel e formulati per favorire il ripristino del mantello idrolipidico in gradi di proteggere la cute dall’aggressione degli agenti esterni.
Soluzioni Laevia per dermatite seborroica: come proteggere al meglio i capelli